Salomon Snowcross CS

Le nostre opinioni sulla scarpa da running Salomon Snowcross CS, la recensione comprende caratteristiche, pro e contro e comparazione prezzi.

Salomon Snowcross CS

La Salomon Snowcross CS è realizzata prendendo come modello scarponi da sci di alta qualità. La parola CS indica la presenza di una membrana impermeabilizzante che è stata progettata per mantenere l’acqua all’esterno. In generale, gli scarponi da sci Salomon sono indicati per mantenere il piede asciutto.

La differenza principale di questa scarpa è che la membrana impermeabilizzante, oltre ad essere idrorepellente, è anche traspirante. Anche la suola ricorda quella delle scarpe da sci Salomon. Le 9 punte in metallo duro permettono di affrontare facilmente la corsa in condizioni atmosferiche estreme. Il design Contagrip è molto affidabile per quanto riguarda trazione e durata nel tempo.

Il prezzo al dettaglio suggerito di 180 euro è sicuramente un investimento significativo. Anche se le scarpe Salomon in generale non sono economiche, questo prezzo può essere un po’ eccessivo per molte persone. La scarpa è indicata per corridori che presentano archi moderati-alti. Si tratta di una scarpa neutra che rende il trail running più naturale possibile.

Questa scarpa è stata progettata per correre off-road durante l’inverno. Fatta eccezione per superfici davvero rocciose, questa Salomon è indicata per correre sotto la neve.

Il peso sostanziale indica che questo modello è realizzato per accompagnarvi a lungo durante gli allenamenti. Essendo ampiamente imbottita e ammortizzata, la Salomon Snowcross CS permette di correre per chilometri durante l’inverno. Si tratta quindi di un modello indicato per corridori che non vogliono rinunciare ai propri allenamenti durante questa stagione.

Una delle ragioni per le quali questa scarpa ha un prezzo elevato è la sua lunga durata di vita. Grazie alla qualità dei materiali utilizzati e alle tecnologie implementate, i runner possono aspettarsi che questa scarpa superi i comuni standard di durata. Si tratta quindi di un buon investimento, almeno per quanto riguarda la durata.

Per quanto riguarda la sua capacità di adattarsi al piede, si tratta di un modello in grado di offrire uno spazio un po’ ridotto. E’ particolarmente aderente a livello del metatarso, per poter esercitare una maggiore presa su un terreno irregolare. Tuttavia, la punta è abbastanza larga, aumentando il comfort durante sessioni di allenamento molto lunghe. La scarpa è disponibile in versione unisex e i numeri vanno da 38 a 48.

La ghetta, le punte in metallo duro e la grande ammortizzazione fanno sì che questa scarpa pesi 357 grammi. Si tratta di un peso piuttosto elevato rispetto ad altri modelli della marca Salomon. Tuttavia, in condizioni nelle quali il comfort e la protezione sono più importanti della velocità, il peso è giustificato.

L’altezza del tallone pari a 29 millimetri è leggermente superiore alla media delle altre scarpe da trail Salomon e semplifica l’appoggio sul tallone. Questo modello offre una protezione sufficiente con un’altezza dell’avampiede pari a 18 mm. Quest’altezza permette di avere una buona idea dello stato del terreno, anche in condizioni difficili.

Il drop tallone avampiede pari a 11 millimetri è il cambiamento più grande al quale i runner devono adattarsi, specialmente quelli che amano le scarpe da trail indicate per correre in condizioni di terreno asciutto. D’altra parte, i corridori che amano il design tradizionale delle scarpe da neve apprezzeranno questa caratteristica.

L’ammortizzazione del tallone è sufficiente e favorisce l’appoggio a livello di questa zona. L’ammortizzazione a livello dell’avampiede è ugualmente sufficiente ed è garantita della tecnologia EVA iniettato ed espanso. L’ammortizzazione permette una retroazione sufficiente a garantire una corsa sicura.

Questa scarpa risulta essere un po’ rigida, in particolare durante i primi allenamenti. Queste caratteristica è dovuta ai materiali utilizzati per ottenere maggiore protezione e supporto. La stabilità è media ed è dovuta principalmente agli spikes in metallo duro, che permettono di correre agevolmente anche in condizioni atmosferiche difficili.

La tomaia è la parte nella quale Salomon ha implementato il maggior numero di caratteristiche. La tecnologia ClimaShield mantiene l’acqua e la neve all’esterno. Questo modello offre anche il sistema di lacci Quicklace, disponibile nella maggior parte delle scarpe Salomon. Le stringhe vengono mantenute ordinate attraverso la tasca Pocket Lace. Una rete e altri strati in materiale sintetico aggiungono traspirabilità.

Il trail running è impegnativo anche in condizioni atmosferiche normali, ma se il terreno è scivoloso è necessaria una suola ultra-aggressiva. La Salomon affronta questo problema utilizzando 9 tacchetti in tungsteno. Anche la tecnologia brevettata Contagrip, implementata nella suola, aumenta la trazione e la durata nel tempo.

A livello dell’intersuola utilizza la tecnologia LT Muscle. In pratica si tratta di materiale EVA inserito per migliorare l’ammortizzazione ed assorbire gli urti. L’ammortizzazione necessaria è garantita dall’utilizzo di EVA iniettato e espanso.

Migliori scarpe running Salomon