Migliori scarpe running Salomon

di Andrea Pilotti 20 Febbraio 2019

Quali sono le migliori scarpe running Salomon? Dopo averle testate, la nostra redazione ha stilato la classifica dei modelli da corsa più performanti per i piedi dei podisti.

Migliori scarpe salomon

Salomon Sense Pro 3

Le Salomon Sense Pro 3 sono scarpe leggere da trail running, indicate per gli allenamenti sui percorsi sterrati e le superfici irregolari. Offrono un supporto neutro per l’arco plantare, un design elegante e minimalista, con un peso di 255 grammi per la versione da uomo e 230 grammi per quella da donna. Il battistrada è composto da una mescola in gomma con tecnologia Premium Wag Traction Contagrip, che fornisce una buona trazione su qualsiasi terreno, anche in condizioni di bagnato, con alette che bloccano la scarpa al terreno offrendo una stabilità adeguata.

L‘intersuola è realizzata con una schiuma reattiva, che attenua lo shock dell’impatto e distribuisce omogeneamente l’energia dell’urto. All’interno è presente uno strato di TPU ProFeel Film, che rinfoza la piattaforma e protegge il piede contro le rocce appuntite, mentre una soletta Ortholite assicura una discreta ammortizzazione e un comfort aggiuntivo. La tomaia in mesh ha dei rinforzi in kevlar, per bloccare il piede e riparalo dai detriti presenti sul percorso. Il rivestimento rimane comunque abbastanza traspirante, disperdendo il calore e l’umidità in eccesso.

Questo modello presenta diversi pregi, infatti è leggero, ha un sistema di allacciatura efficiente ed offre una trazione elevata sulle superfici impegnative, tuttavia si sente la mancanza di una maggiore flessibilità torsionale, che in alcune situazioni rende la calzatura instabile. Secondo la nostra opinione le Salomon Sense Pro 3 sono scarpe da trail running con un buon rapporto qualità-prezzo, leggere e facilmente adattabili alle proprie esigenze di allenamento, ma la trazione forzata non risulta una soluzione ideale per tutti corridori, perciò bisogna provarle a lungo prima di acquistarle.

Salomon Sonic RA Max

Le Salomon Sonic RA Max sono scarpe da trail running leggere e moderne, progettate per fornire un supporto stabile all’arco plantare, in grado di ridurre eventuali problemi di iperpronazione. Presentano un design raffinato ed elegante, sono adatte agli allenamenti sui terreni sterrati e hanno un peso ridotto, 265 grammi per la versione da uomo e 235 grammi per quella da donna. Il battistrada è caratterizzato da solchi profondi tra l’avampiede, il metatarso e il tallone, offrendo punti di appoggio quasi del tutto indipendenti, per evitare che durante l’impatto le altre zone del piede ricevano l’onda d’urto generata.

La soluzione tecnica adottata sul battistrada dovrebbe migliorare la transizione naturale, favorendo una falcata più fluida ed efficiente. Per la trazione sulle superfici irregolari e scoscese è presente una mescola Wet Traction Contagrip, che limita l’usura e garantisce una buona aderenza sull’asciutto e sul bagnato. L’intersuola in schiuma si sviluppa per tutta la lunghezza della scarpa, con una maggiore ammortizzazione nella parte posteriore, inoltre è stata inserita una soletta Ortholite per il comfort. La tomaia è piuttosto traspirante, con un rivestimento saldato Sensifit che ricopre tutto l’avampiede, mentre la linguetta imbottita assicura una discreta vestibilità.

Acquistare questo modello significa comprare una scarpa con una ammortizzazione adeguata, leggera, comoda e adatta sia ai percorsi irregolari e sterrati che alla corsa su strada, nonostante la durabilità della suola non sia eccellente. Nel complesso le Salomon Sonic RA Max sono scarpe da trail running versatili, indicate per l’allenamento quotidiano in off-road e sull’asfalto, abbastanza stabili e ben ammortizzate. Si tratta di un prodotto affidabile ed efficiente, ma la suola risente eccessivamente dell’uso intensivo.

Salomon Sense Ride

Le Salomon Sense Ride sono scarpe da trail running leggere ed eleganti, con un supporto neutro per l’arco plantare, adatte a superfici moderatamente sterrate e inclinate. Hanno un design piuttosto interessante e un’ampia scelta di combinazioni differenti, con un peso di 275 grammi per la versione da uomo e 230 grammi per quella da donna. Il battistrada fornisce una buona trazione anche sulla strada, grazie a una miscela di gomma a densità variabile con zone morbide e dure a seconda del punto, una soluzione che lascia la calzatura più comoda ed efficiente.

L’intersuola in EVA è ben ammortizzata e offre un adeguato ritorno dell’energia, assorbendo senza contraccolpi gran parte della forza dovuta all’urto. La riduzione delle vibrazione permette di controllare l’affaticamento, un aspetto importante soprattutto nelle corse di lunga durata, con un inserto aggiuntivo di Opal che aumenta l’ammortizzazione complessiva. La tomaia in air mesh appare traspirante e leggera, con una struttura in fibre di kevlar per una maggiore robustezza. All’interno è presente la tecnologia Endofit, un rivestimento che avvolge il piede per migliorare sia l’aderenza che la sicurezza della falcata.

Tra i pregi di questo modello ci sono la trazione, la vestibilità, l’aspetto estetico e il prezzo accessibile, tuttavia mostra prestazioni migliori sulla strada e sui terreni leggermente sterrati, mentre in presenza di superfici particolarmente difficili e rocciose non garantisce un’aderenza e una protezione adeguate. Secondo le nostre opinioni le Salomon Sense Ride sono scarpe leggere, traspiranti e confortevoli, adatte alla corsa, alle escursioni e alle camminate sull’asfalto oppure sulle superfici moderatamente irregolari, ma non offrono un supporto valido su percorsi estremamente impegnativi e irregolari.

Salomon Sonic Pro 2

Le Salomon Sonic Pro 2 sono scarpe da corsa leggere, adatte alle sessioni di allenamento su strada, con un supporto neutro per l’arco plantare e un design moderno e raffinato. Presentano alcune combinazioni differenti, un dimensionamento regolare e un peso di 250 grammi per la versione da uomo e 200 grammi per quella da donna. Il battistrada è costituito da una mescola di gomma ad alta trazione, per una resistenza elevata e una buona aderenza sulle superfici bagnate, con una modesta separazione tra l’avampiede e il tallone, per consentire un passaggio più fluido dall’atterraggio alla spinta.

L’intersuola in EVA integra la tecnologia Vibe, che combina insieme due sistemi di ammortizzazione diversi, Energy Cell + e Opal, per ridurre al minimo le vibrazioni e limitare l’affaticamento, nonostante tale soluzione renda la scarpa poco reattiva. Per una maggiore protezione sono state inserite delle sovrapposizioni in TPU, mentre all’interno è presente una fodera che avvolge il piede e migliora il comfort sul tallone. La tomaia è in mesh ingegnerizzato, risulta abbastanza traspirante e confortevole grazie alla mancanza di cuciture, con due supporti laterali che alleviano la pressione sull’avampiede durante la corsa.

Questo modello si distingue per alcuni aspetti, tra cui un comfort elevato, una buona vestibilità, una traspirazione efficace e prestazioni adeguate sulle superfici dure, mentre il sistema di allacciatura rimane un po’ scomodo, in più si sente l’assenza della funzionalità QuickLace, presente invece sulla versione precedente. In base alle nostre opinioni le Salomon Sonic Pro 2 sono scarpe da allenamento leggere e comode, indicate soprattutto per chi vuole lavorare sulle prestazioni e predilige la corsa sull’asfalto.

Salomon XA Pro 3D GTX

Le Salomon XA Pro 3D sono scarpe robuste da trail running, in grado di fornire un supporto stabile per l’arco plantare, ideale per correggere moderati problemi di iperpronazione. Sono caratterizzate da un design aggressivo e imponente, con un peso di 410 grammi per la versione da uomo e 350 grammi per quella da donna, con aspetti tecnici che le rendono indicate per la corsa sui terreni sterrati e particolarmente impegnativi. Il battistrada è ampio e presenta delle alette per una presa migliore sulle superfici rocciose, con una mescola in gomma Contagrip che garantisce una trazione adeguata sui pendii più inclinati.

L’intersuola in EVA a doppia densità fornisce una buona ammortizzazione, mentre un telaio in 3D assorbe gli urti e stabilizza l’arco plantare. La tomaia è composta da una rete in mesh e nylon intrecciati, che assicura una discreta traspirazione e mantiene il piede asciutto. La tecnologia Sensifit permette di aumentare la vestibilità e il comfort della calzatura, con una soletta Ortholite antibatterica che diminuisce la sudorazione interna. Per una maggiore protezione sono presenti anche un rinforzo in gomma sull’avampiede e una linguetta imbottita a soffietto.

Tra i vantaggi di questo modello c’è la tomaia, traspirante e protettiva, l’aderenza affidabile anche su tracciati impegnativi e il sistema di allacciatura, innovativo e sicuro. Da migliorare invece l’assorbimento dell’energia provocata dall’atterraggio nella zona del tallone, il supporto per la caviglia e il prezzo, piuttosto elevato. Nel complesso le Salomon XA Pro 3D sono scarpe da trail running robuste e affidabili, con un’intersuola confortevole e resistente agli urti. Nonostante l’alto costo offrono qualità e prestazioni di buon livello per la corsa in off-road.

Salomon S-Lab Sense 5 Ultra SG

La Salomon S-Lab Sense Ultra SG è una scarpa progettata per essere utilizzata su terreni morbidi. Anche se è leggermente più pesante rispetto al suo predecessore, si tratta di una buona scelta per chi corre su terreni morbidi, bagnati o fangosi.

Il sistema Sensifit aumenta la vestibilità, mantenendo il piede saldo all’interno della scarpa. Il sistema Quicklace è un sistema di allacciatura molto semplice da utilizzare e si adatta al design minimalista di questo modello.

I lacci possono essere riposti in una tasca apposita grazie al Pocket Lace System. Lo strato in mesh traspirante ad asciugatura rapida offre resistenza all’abrasione e grande traspirabilità. Il sistema Mud and Snow Non-Marking ContraGrip è una tecnologia utile per correre in inverno e su terreni fangosi. La fodera interna EndoFit avvolge il piede e lo mantiene saldo all’interno della scarpa.

La schiuma EVA e EVA a doppia densità sono utilizzate entrambe per aumentare la stabilità, l’ammortizzazione e il comfort. Il sistema OS Tendon rende questa scarpa morbida e ha la funzione di favorire il movimento naturale e offrire protezione ai tendini.

La tecnologia ProPriotection è il sistema utilizzato per combinare propriocezione (o sensibilità) e protezione. Questo sistema rende la scarpa indicata per correre su lunghe distanze. Inoltre, offre la flessibilità necessaria per allungare e piegare il piede durante la corsa.

Il sistema Dynamic Traction implementato nella suola offre il grup necessario su una vasta gamma di terreni bagnati, fangosi o morbidi. La Salomon S-Lab Sense Ultra SG costa 145 euro. Nonostante non sia tra le scarpe da corsa più economiche, la sua elevata qualità la rende un buon investimento.

Questa scarpa è indicata per corridori neutri. Dispone di una minore quantità di ammortizzazione rispetto a quella di scarpe simili, essendo progettata per correre su terreni morbidi. Tuttavia, il rock plate aumenta il supporto e la stabilità. Questo modello dispone di scarso supporto mediale e favorisce il movimento naturale del piede.

Questa scarpa è indicata per correre su terreni morbidi, sentieri e sterrati. Il design aggressivo permette di ottenere performance elevate anche sui terreni più accidentati.

La Salomon S-Lab Sense Ultra SG è stata progettata per correre su lunghe distanze su diversi tipi di sentieri e terreni. Essendo molto leggera, può essere utilizzata per migliorare le prestazioni e gareggiare in una vasta gamma di condizioni.

La durata è uno dei punti di forza di questa scarpa, progettata per correre su lunghe distanze.

Questa scarpa ha una vestibilità media. Si tratta di un modello in grado di adattarsi bene al piede, garantendo comunque uno spazio sufficiente affinchè il piede possa muoversi liberamente e mantenersi comodo.

Solitamente è disponibile nei numeri da 37,5 a 48. Poiché si tratta di una scarpa running unisex, le donne dovrebbero scegliere un numero in meno rispetto a quello che utilizzano di solito.

La Salomon S-Lab Sense Ultra SG pesa 260 grammi. Può essere considerata una scarpa leggera, nonostante la schiuma EVA a doppia densità implementata a livello dell’intersuola. Questa scarpa presenta una rigidità media, offrendo un buon compromesso tra struttura e flessibilità. La stabilità di questo modello è minima e non rappresenta uno degli obiettivi di questa scarpa. La stabilità ridotta rende più semplice correre su sterrati e terreni morbidi.

L’altezza del tallone è di 22 mm. Questo profilo permette di correre agevolmente su terreni morbidi e fangosi e di percorrere lunghe distanze. L’altezza dell’avampiede è 18 mm. I corridori che appoggiano per primo l’avampiede potrebbero trovare questo modello scomodo. Al contrario, chi ama praticare il trail running ed è abituato ad utilizzare scarpe da corsa a basso profilo apprezzerà questo modello.

Il drop tallone avampiede è di 4 mm, ideale per sentire bene il terreno mentre si corre. mentre l’ammortizzazione a livello del tallone non è molto elevata. Questa scarpa è indicata per essere utilizzata su sterrati, e la protezione è fornita dal rock plate e dai tacchetti, più che dalla quantità di ammortizzazione a livello della suola.

Anche l’ammortizzazione a livello dell’avampiede è molto ridotta. Tuttavia, questo non significa che la scarpa non offra un buon comfort durante la corsa. La suola implementa la tecnologia Wet-Traction Contagrip, che migliora la trazione anche in condizioni scivolose. I tasselli profondi offrono un buon grip anche sui sentieri di montagna. Il sistema Pro Feel Film protegge il piede dal rischio di incidenti quanto si corre sui terreni più accidentati, consentendo comunque di sentire bene il suolo.

Questa scarpa presenta una buona combinazione di schiuma EVA e schiuma a doppia densità. Le tecnologie implementate a livello dell’intersuola sono particolarmente leggere e mantengono contenuto il peso della scarpa.

La tomaia resistente agli strappi offre un’ottima traspirabilità e una buona durata, anche quando la scarpa viene utilizzata su terreni accidentati. La tecnologia SensiFit e la rete di strati sovrapposti offrono una buona vestibilità. Il sistema Endofit migliora il comfort e l’adattabilità al piede. Infine, i lacci resistenti in poliestere permettono una calzata personalizzata.

Salomon Snowcross CS

La Salomon Snowcross CS è realizzata prendendo come modello scarponi da sci di alta qualità. La parola CS indica la presenza di una membrana impermeabilizzante che è stata progettata per mantenere l’acqua all’esterno. In generale, gli scarponi da sci Salomon sono indicati per mantenere il piede asciutto.

La differenza principale di questa scarpa è che la membrana impermeabilizzante, oltre ad essere idrorepellente, è anche traspirante. Anche la suola ricorda quella delle scarpe da sci Salomon. Le 9 punte in metallo duro permettono di affrontare facilmente la corsa in condizioni atmosferiche estreme. Il design Contagrip è molto affidabile per quanto riguarda trazione e durata nel tempo.

Il prezzo al dettaglio suggerito di 180 euro è sicuramente un investimento significativo. Anche se le scarpe Salomon in generale non sono economiche, questo prezzo può essere un po’ eccessivo per molte persone. La scarpa è indicata per corridori che presentano archi moderati-alti. Si tratta di una scarpa neutra che rende il trail running più naturale possibile.

Questa scarpa è stata progettata per correre off-road durante l’inverno. Fatta eccezione per superfici davvero rocciose, questa Salomon è indicata per correre sotto la neve.

Il peso sostanziale indica che questo modello è realizzato per accompagnarvi a lungo durante gli allenamenti. Essendo ampiamente imbottita e ammortizzata, la Salomon Snowcross CS permette di correre per chilometri durante l’inverno. Si tratta quindi di un modello indicato per corridori che non vogliono rinunciare ai propri allenamenti durante questa stagione.

Una delle ragioni per le quali questa scarpa ha un prezzo elevato è la sua lunga durata di vita. Grazie alla qualità dei materiali utilizzati e alle tecnologie implementate, i runner possono aspettarsi che questa scarpa superi i comuni standard di durata. Si tratta quindi di un buon investimento, almeno per quanto riguarda la durata.

Per quanto riguarda la sua capacità di adattarsi al piede, si tratta di un modello in grado di offrire uno spazio un po’ ridotto. E’ particolarmente aderente a livello del metatarso, per poter esercitare una maggiore presa su un terreno irregolare. Tuttavia, la punta è abbastanza larga, aumentando il comfort durante sessioni di allenamento molto lunghe. La scarpa è disponibile in versione unisex e i numeri vanno da 38 a 48.

La ghetta, le punte in metallo duro e la grande ammortizzazione fanno sì che questa scarpa pesi 357 grammi. Si tratta di un peso piuttosto elevato rispetto ad altri modelli della marca Salomon. Tuttavia, in condizioni nelle quali il comfort e la protezione sono più importanti della velocità, il peso è giustificato.

L’altezza del tallone pari a 29 millimetri è leggermente superiore alla media delle altre scarpe da trail Salomon e semplifica l’appoggio sul tallone. Questo modello offre una protezione sufficiente con un’altezza dell’avampiede pari a 18 mm. Quest’altezza permette di avere una buona idea dello stato del terreno, anche in condizioni difficili.

Il drop tallone avampiede pari a 11 millimetri è il cambiamento più grande al quale i runner devono adattarsi, specialmente quelli che amano le scarpe da trail indicate per correre in condizioni di terreno asciutto. D’altra parte, i corridori che amano il design tradizionale delle scarpe da neve apprezzeranno questa caratteristica.

L’ammortizzazione del tallone è sufficiente e favorisce l’appoggio a livello di questa zona. L’ammortizzazione a livello dell’avampiede è ugualmente sufficiente ed è garantita della tecnologia EVA iniettato ed espanso. L’ammortizzazione permette una retroazione sufficiente a garantire una corsa sicura.

Questa scarpa risulta essere un po’ rigida, in particolare durante i primi allenamenti. Queste caratteristica è dovuta ai materiali utilizzati per ottenere maggiore protezione e supporto. La stabilità è media ed è dovuta principalmente agli spikes in metallo duro, che permettono di correre agevolmente anche in condizioni atmosferiche difficili.

La tomaia è la parte nella quale Salomon ha implementato il maggior numero di caratteristiche. La tecnologia ClimaShield mantiene l’acqua e la neve all’esterno. Questo modello offre anche il sistema di lacci Quicklace, disponibile nella maggior parte delle scarpe Salomon. Le stringhe vengono mantenute ordinate attraverso la tasca Pocket Lace. Una rete e altri strati in materiale sintetico aggiungono traspirabilità.

Il trail running è impegnativo anche in condizioni atmosferiche normali, ma se il terreno è scivoloso è necessaria una suola ultra-aggressiva. La Salomon affronta questo problema utilizzando 9 tacchetti in tungsteno. Anche la tecnologia brevettata Contagrip, implementata nella suola, aumenta la trazione e la durata nel tempo.

A livello dell’intersuola utilizza la tecnologia LT Muscle. In pratica si tratta di materiale EVA inserito per migliorare l’ammortizzazione ed assorbire gli urti. L’ammortizzazione necessaria è garantita dall’utilizzo di EVA iniettato e espanso.

Salomon Speedcross 4

Le Salomon Speedcross 4 sono scarpe da trail running per gli allenamenti, con un supporto neutro per l’arco plantare e un design moderno e accattivante. Sono caratterizzate da un peso moderato, pari a 310 grammi per la versione da uomo e 260 grammi per quella da donna. Il battistrada presenta la gomma Contagrip, che fornisce una buona trazione anche sulle superfici bagnate, con alette da 6 mm che garantiscono un’aderenza adeguata e un discreto assorbimento degli urti, tuttavia non è presente una protezione contro le rocce appuntite.

L’intersuola in EVA è piuttosto ammortizzata, con sostegni supplementari per riparare il piede dalle irregolarità del terreno. All’interno si trova una soletta Ortholite rimovibile, che assicura un ambiente sano e limita la formazione di irritazioni e batteri. La tomaia in mesh presenta una struttura a rete per evitare l’entrata dei detriti, che rimane anche abbastanza traspirante e leggera. Il rivestimento risulta resistente all’acqua, perciò è indicato per correre su percorsi bagnati o in presenza di pozzanghere. Alcune sovrapposizioni in kevlar nella zona superiore bloccano il piede, senza compromettere il comfort generale.

Questo modello presenta diversi vantaggi, dal comfort alla trazione sul bagnato e sul fango, inoltre è leggero e la rete esterna della tomaia protegge il piede dai detriti presenti lungo il percorso. Allo stesso tempo la rete non permette alla calzatura di essere così traspirante, con qualche problema di dimensionamento soprattutto nei modelli da uomo. Complessivamente le Salomon Speedcross 4 sono scarpe da trail running agili e poco pesanti, in grado di offrire prestazioni valide sui tracciati sterrati con forti dislivelli.

[Voti: 514    Media Voto: 4.8/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo, guarda un esempio.

SCARPE RUNNING
Guida all'acquisto delle migliori scarpe da corsa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Scarpe Running è il supplemento tematico della rivista consumatori indipendente Guida Acquisti che ti aiuta scegliere le scarpe da corsa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.