Migliori scarpe running Nike

di

Quali sono le migliori scarpe running Nike? Dopo averle testate, la nostra redazione ha stilato la classifica dei modelli da corsa più performanti per i piedi dei podisti.

Nike Free Flyknit 4.0

nike-free-flyknit-4-0La Nike Free Flyknit 4.0 è una scarpa da corsa comoda e in grado di garantire una performance affidabile e costante. E’ disponibile in diversi colori, ideale per chi è interessato anche all’aspetto estetico, ed è molto reattiva quando si corre su strada.

La tomaia è realizzata in un materiale simile al tessuto. È resistente, traspirante e molto comoda. Non limita il movimento naturale e offre al piede sufficiente flessibilità. L’allacciatura utilizza la tecnologia Flywire, che permette di assicurare la scarpa in modo che rimanga ben aderente al piede.

L’intersuola è realizzata in una schiuma morbida, reattiva e flessibile. L’altezza ridotta non limita i movimenti del piede, ma offre un sostegno efficace. Il drop tallone avampiede di 6 mm e il tallone arrotondato favoriscono il movimento naturale. L’ammortizzazione è aumentata rispetto ala versione 3.0.

Alcune aree della suola sono realizzate in una gomma resistente e in grado di offrire protezione contro l’usura. Inoltre, la suola offre una buona trazione e flessibilità grazie alle scanalature flessibili esagonali. Tra i vantaggi della Nike Free Flyknit 4.0 ci sono la flessibilità, la traspirabilità e la tomaia in poliestere elastico, che offre supporto al piede senza ridurre la traspirabilità. Inoltre, questa scarpa running è comoda, leggera e disponibile in diverse varianti. Il tallone arrotondato incoraggia un’andatura costante, mentre l’adattabilità della scarpa al piede è migliorata dalla tecnologia Flywire.

La flessibilità aumenta nel tempo ma non è altissima le prime volte che si utilizza la scarpa. Inoltre, il prezzo è piuttosto alto e il supporto dell’arco potrebbe essere migliorato. La Free Flyknit 4.0 di Nike è una delle scarpe da corsa più popolari tra quelle disponibili. I runner che la scelgono ne apprezzano il comfort, il design e l’adattabilità al piede. Si tratta di una scarpa da corsa indicata per chi cerca un buon supporto e una durata elevata.

Nike Air Zoom Elite 8

Nike Air Zoom Elite 8La Nike Air Zoom Elite 8 presenta numerose modifiche rispetto alla versione precedente. La tomaia in flymesh offre un’ottima traspirabilità e si adatta alla forma del piede.

Anche la linguetta è migliorata, grazie alla maggiore imbottitura, che offre un migliore supporto. Infine, l’allacciatura è stata cambiata da asimmetrica a simmetrica.

Anche la capacità della tomaia di adattarsi alla forma del piede è stata migliorata. Lo spazio intorno al mignolo è aumentato, e l’avampiede più spazioso permette al piede di rilassarsi, offrendo comunque una buona aderenza. Per via delle modifiche a livello della tomaia, questa versione pesa cinque grammi in più del modello precedente.

I punti di forza della Nike Air Zoom Elite 8 comprendono la tomaia in Flymesh traspirante, che offre supporto ma è anche in grado di adattarsi alla forma del piede, la capacità di reazione offerta dalla tecnologia Dynamic Flywire e la soletta EVA, che segue la forma naturale del piede e dell’arco.

L’intersuola implementa le tecnologie Zoom Air e Phylon, che si integrano per realizzare una piattaforma reattiva e di lunga durata. La suola Waffle, abbinata al composto Duralon e alla gomma, assicura trazione e controllo sul terreno. Inoltre, questa scarpa running è disponibile in un’ampia gamma di colori.

Tra gli svantaggi ci sono la durata ridotta delle alette applicate sulla suola, la stabilità ridotta a livello della parte centrale del piede e il prezzo piuttosto alto. In conclusione, la Air Zoom Elite 8 di Nike è una scarpa da corsa apprezzata da molti atleti. Questa scarpa running neutrale offre un buon supporto dell’arco ed è particolarmente indicata per chi vuole lavorare sulla velocità.

Nike Air Zoom Odyssey

Nike Air Zoom OdysseyTra le caratteristiche principali della Nike Air Zoom Odyssey ci sono l’ammortizzazione reattiva e la stabilità. Questa scarpa permette di migliorare la performance grazie alla sua capacità di offrire una spinta in avanti e un sostegno attivo sotto i piedi. Si tratta di un modello in grado di offrire un’andatura bilanciata e un’esperienza di corsa fluida.

La tomaia è realizzata in un materiale simile al tessuto ed è traspirante. Segue il movimento naturale del piede, garantendo a chi la indossa una notevole flessibilità. Le stringhe estensibili sui lati garantiscono la possibilità di personalizzare l’adattamento della scarpa al piede.

L’intersuola utilizza una schiuma a tripla densità per portare il piede ad una posizione più neutrale. Inoltre, questa scarpa running protegge il piede da danni o incidenti legati ad un terreno accidentato o ad una distribuzione irregolare del peso corporeo. Una giusta pronazione rende l’allenamento sicuro ed efficiente.

La suola è realizzata in una mescola in gomma resistente, che offre protezione contro l’usura e le abrasioni. Il design favorisce le capacità di ammortizzazione della suola e protegge il piede durante la fase di appoggio, rendendo naturale la transizione del movimento. Tra i punti di forza della Nike Air Zoom Odyssey ci sono il comfort offerto dalla tomaia in Flymesh e Flywire, la capacità della scarpa di adattarsi bene al piede, l’ampio spazio per le dita, la stabilità e la comodità anche sulle lunghe distanze.

Tuttavia, questa scarpa running ha un prezzo moderatamente alto ed è piuttosto pesante. In conclusione, la Nike Air Zoom Odyssey è una scapa da corsa indicata per runner che vogliono una scarpa ammortizzata, con buone capacità di reazione, supporto e stabilità. E’ un buon modello per correre su strada e per l’allenamento quotidiano.

Nike Flex Run 2016

Nike Flex Run

Tutte le tecnologie implementate nella Nike Flex Run hanno lo scopo di rendere questa scarpa neutra in grado di offrire un’ammortizzazione elevata, senza rinunciare ad un design minimalista. Ciò che distingue la Flex Run da altri modelli recenti della stessa azienda è il suo essere dotata della Nike Sole, che si rivolge in particolare a corridori che utilizzano protesi.

La nuova versione della Nike Flex Run offre maggiore supporto a livello dell’arco. Questo aspetto la rende indicata per gli iperpronatori lievi. Al contrario, i supinatori potrebbero trovare il supporto a livello dell’arco eccessivo.

La Nike Flex Run è una scarpa running versatile, che può essere utilizzata su diversi tipi di terreno come strada o sterrati.

La Nike Flex Run è indicata per qualsiasi tipo di attività atletica. Nonostante inizialmente sia stata messa in vendita come una scarpa da running neutra per alte prestazioni, la Nike Flex Run ha dimostrato di essere un modello versatile.

La Nike Flex Run ha una vestibilità standard e i numeri disponibili vanno da 36,5 a 54,5 per la versione da uomo e da 35,5 a 44,5 per la versione da donna. La versione da uomo della Nike Flex Run pesa 238 grammi, mentre la versione da donna pesa 189 grammi. La Flex Run rientra tra le scarpe running leggere.

La suola rinforzata consente un movimento fuido e riduce l’usura. La tomaia è traspirante e riesce a mantenere all’esterno i detriti che potrebbero ferire il piede. Il numero di strati è limitato e consente un’elevata flessibilità. La vestibilità della Nike Flex Run è buona, e il modello non risulta troppo stretto né troppo largo. La flessibilità della suola contribuisce anche ad assicurare la sua durata. Una flessibilità elevata equivale ad un impatto minore e ad un’andatura più rapida.

Questa scarpa ha un’altezza del tallone di 23 mm, che è possibile considerare media. L’altezza a livello dell’avampiede è di 19 mm, ed anch’essa può essere considerata media. Anche se l’arco e il tallone sono ben supportati, l’altezza dell’avampiede della Nike Flex Run dà la sensazione che il piede si trovi molto vicino al terreno. Il drop tallone avampiede misura 4,5 mm. Questi elementi fanno rientrare la Nike Flex Run tra le scarpe da corsa minimaliste.

Per essere una scarpa running neutra, la Nike Flex Run è stata dotata di numerose tecnologie in grado di aumentare l’ammortizzazione e il comfort. L’avampiede è ben ammortizzato. E’ anche possibile utilizzare una soletta aggiuntiva nel caso sia necessaria una maggiore protezione a livello delle dita.

La Nike Flex Run ha una stabilità molto elevata in entrambe le versioni per uomo e per donna. La Nike Flex Run ha un prezzo di listino intorno agli 80 euro, ma molti negozi la offrono a un prezzo scontato del 30-50%.

Nonostante la Nike Flex Run sia una scarpa da corsa stabile e in grado di offrire sostegno, non si tratta di un modello troppo rigido o che limita il movimento naturale del piede. La presenza delle scanalature flessibili rende il movimento più rapido e naturale. Si tratta quindi di una scarpa running che non risulta né troppo rigida né troppo morbida.

La suola implementa una gomma di alta qualità, in particolare nella sezioni maggiormente soggette ad usura. Questo materiale offre una maggiore protezione nei confronti delle abrasioni e una migliore trazione.
Le scanalature flessibili assicurano che la suola offra la massima libertà di movimento. Questo design e l’ammortizzazione offerta dalla schiuma migliorano la flessibilità.

La tomaia in mesh è traspirante e comoda. Questo materiale assicura una buona circolazione dell’area e contribuisce a mantenere il piede fresco e asciutto. La tecnologia Breathe Tech implementata nella tomaia si avvale di una combinazione di mesh e schiuma per mantenere il piede all’interno di un involucro comodo e in grado di offrire supporto. La scarpa calza bene ma non risulta troppo stretta e non dà la sensazione di stringere il piede.

Il design senza cuciture riduce l’irritazione della pelle e permette di non indossare le calze. La soletta è realizzata in etilene vinil acetato, un materiale dalla durata elevata che aumenta ulteriormente l’ammortizzazione e riduce l’impatto degli urti.

L’intersuola è realizzata in Phylon, un materiale leggero, sottile e reattivo. Questo sistema di ammortizzazione a basso profilo migliora il comfort. Inoltre, il sistema Phylite e la divisione dell’intersuola in due pezzi incoraggiano il movimento naturale del piede. La separazione a livello dell’avampiede permette, infatti, alla parte anteriore del piede di muoversi più liberamente, riducendo anche le dimensioni della suola.

Nike Lunaracer 4

Nike Lunaracer 3

La Nike Lunaracer utilizza la tecnologia Nike Zoom, un sistema di ammortizzazione leggero e reattivo. Questo sistema ha uno spessore molto ridotto e fa sì che i piedi risultino vicini al terreno. In questo modo, la scarpa è in grado di offrire il supporto necessario durante la corsa. Inoltre, la tecnologia Dynamic Flywire avvolge l’arco e l’avampiede, per fare in modo che la scarpa calzi come un guanto. Si tratta anche di un sistema in grado di ridurre il peso complessivo della scarpa.

La tecnologia No-Sew Overlay minimizza l’attrito durante la corsa. Grazie a questa tecnologia senza cuciture, la corsa risulta fluida e confortevole. Per una ventilazione ottimale, la linguetta in mesh Dual Layer elimina il sudore che si accumula all’interno della scarpa.

Per una maggiore ammortizzazione, la scarpa implementa anche il sistema Lunarlon, che fornisce il supporto essenziale per la corsa e assorbe gli urti.

Se correte in condizioni di scarsa illuminazione, questa scarpa da corsa è realizzata in materiali riflettenti che vi renderanno visibili. Si tratta quindi di un modello che non solo è comodo, ma offre anche caratteristiche importanti in termini di sicurezza. La durata è aumentata dall’utilizzo della gomma al carbonio BRS 1000 nelle zone maggiormente soggette ad usura.

La realizzazione tecnica di questa scarpa garantisce una buona esperienza di corsa, in particolare se utilizzata per le maratone. La Nike Lunaracer è una scarpa da corsa per corridori neutri e che hanno un arco medio. Si tratta di una scarpa adatta anche ai pronatori neutri. I pronatori neutri possono utilizzare diversi tipi di scarpe da corsa, ma un modello specifico per le loro esigenze permette di ottenere migliori ammortizzazione e supporto.

Queste scarpe possono essere utilizzate su strada e su pista. Si tratta di una scarpa in grado di offrire trazione su diversi tipi di terreno. La trazione permette di non preoccuparsi della possibilità di scivolare su alcuni tipi di terreno o che la scarpa possa rompersi.

La Lunaracer è una scarpa leggera ed è indicata per lavorare sulla velocità. Molte persone scelgono di utilizzare questo modello per le maratone. Inoltre, permette di migliorare il proprio tempo in allenamento.

Questo modello offre una durata di vita elevata implementando la gomma al carbonio BRS 1000, che permette di utilizzare la scarpa per molto tempo. Si tratta quindi di un modello particolarmente indicato per le lunghe distanze. Il materiale BRS 1000 aumenta anche la trazione, mentre la tecnologia Lunarlon aumenta il supporto e l’ammortizzazione.

Le persone che possono beneficiarne di più sono i corridori con piedi di dimensioni medie. Al contrario, i corridori con piedi larghi possono trovare questo modello piuttosto scomodo e potrebbero preferire scarpe da corsa più larghe.

Per quanto riguarda il numero, l’adattabilità della Nike Lunaracer è standard e dovreste scegliere il numero che usate di solito, per ottenere il massimo comfort. A differenza di altre scarpe running, non è quindi necessario acquistare un mezzo numero in più o in meno.

Il peso è di 181 grammi per la versione da uomo e 156 grammi per la versione da donna. Si tratta di una scarpa running molto leggera, indicata per lavorare sulla velocità.

L’altezza del tallone è di 27 mm in entrambe le versioni, per uomo e per donna. L’altezza del tallone è un po’ inferiore rispetto a quella di altre scarpe da corsa per corridori neutri. Ricordate che l’altezza del tallone è uno degli elementi in grado di condizionare maggiormente la protezione offerta dalla scarpa.

Anche l’avampiede deve essere protetto dagli ostacoli che è possibile incontrare sul terreno. L’altezza dell’avampiede della Nike Lunaracer è di 20 mm in entrambe le versioni per uomo e per donna. Si tratta di un’altezza sufficiente a proteggere il piede, ma è necessario fare attenzione agli ostacoli che si incontrano sul terreno. L’altezza del tallone superiore a quella dell’avampiede rende questa scarpa indicata per i corridori che appoggiano per primo il tallone.

Il drop tallone avampiede è di 7 mm in entrambi i modelli per uomo e per donna. Questo valore misura semplicemente la differenza di altezza tra tallone e avampiede. Il drop è simile a quello della maggior parte delle scarpe da corsa più utilizzate.

L’ammortizzazione del tallone è molto elevata, in particolare per la versione da donna. Le tecnologie implementate permettono un buon assorbimento dell’impatto del piede sul terreno.

Anche l’ammortizzazione a livello dell’avampiede risulta elevata. L’ammortizzazione è uno dei fattori in grado di influenzare la vostra performance, in particolare se volete percorrere lunghe distanze o affrontare una maratona.

La rigidità è medio-alta, in particolare per la versione da donna. Una scarpa da corsa rigida permette al vostro piede di muoversi poco. Questo rappresenta un vantaggio, perchè diminuisce il rischio di distorsione della caviglia. Tuttavia, questa scarpa da corsa presenta anche una buona flessibilità, ed offre comunque una certa libertà di movimento.

La stabilità è intermedia per la versione maschile e medio-alta per quella femminile. Si tratta quindi di un modello in grado di offrire un sostegno sufficiente a garantire un movimento fluido.

La LunaRacer offre trazione e buona durata grazie al BRS 1000, un materiale in gomma al carbonio. Inoltre, il design Waffle della suola offre una buona ammortizzazione, e allo stesso tempo, trazione su diversi tipi di terreno. Questa caratteristica la rende una scarpa indicata per correre su varie superfici.

Per aumentare la flessibilità, questo modello presenta dei tagli profondi lungo la base, che permettono una falcata più efficiente e naturale.

Sull’intersuola è presente il foam Lunarlon, distribuito per tutta la lunghezza della scarpa. Questo sistema ha anche la funzione di aumentare la fluidità del movimento, rendendo la scarpa più leggera e reattiva.

Un’altra caratteristica implementata nell’intersuola è la tecnologia Molded Sipes. L’intersuola e la suola presentano infatti delle lamelle, che risultano essenziali per migliorare la flessibilità.

La tomaia  presenta caratteristiche in grado di offrire un buon comfort durante la corsa. Il primo fattore importante è che la tomaia è coperta da una rete in grado di rendere questo modello traspirante e leggero e di fare in modo che i piedi rimangano freschi e asciutti. Inoltre, la fodera in EVA si adatta alla forma del piede, in particolare a livello dell’arco mediale e del tallone. La soletta aggiunge ulteriore comfort e sostegno.

Un’altra tecnologia in grado di aumentare il supporto è il Dynamic Flywire. Le sue funzioni sono anche quelle di mantenere il peso della scarpa ridotto e aumentare la vestibilità.a pronazione neutra. Le persone che possono trovarsi meglio con questa scarpa sono quelle con piedi di dimensioni medie, dal momento che può risultare piuttosto stretta.

Il prezzo consigliato per le Nike Lunaracer è di 95 euro. Questa scarpa running non è eccessivamente costosa, specialmente se confrontata rispetto ai modelli che offrono caratteristiche simili.

Nike Free Run Distance

Nike Free Run Distance

La Nike Free Run Distance è una delle scarpe più comode per l’allenamento. E’ realizzata implementando diverse tecnologie frutto dell’innovazione moderna.  La schiuma Phylite nell’intersuola è un tipo leggero di schiuma morbido e resistente. Anche la tecnologia Fused Lunar Core aumenta l’ammortizzazione senza appesantire la scarpa.

Il pattern esagonale nella suola esterna non offre solo flessibilità, ma contribuisce a favorire il movimento naturale del piede. Il pattern segue sei direzioni per offrire una sensazione più naturale. La combinazione con le alette in gomma aumenta l’ammortizzazione. La tecnologia Rounded Heel aggiunge sostegno e protezione utili per chi appoggia con la parte intermedia del piede o con il tallone.

Un’altra tecnologia interessante implementata in questa scarpa è la Nike Free Flywire. Viene utilizzata per la realizzazione della tomaia e la rende traspirante, comoda e in grado di offrire un buon supporto.

La struttura della suola permette un movimento naturale e aumenta la resistenza. La tomaia è realizzata in un solo strato e implementa la tecnologia Flywire. Tutti questi accorgimenti tecnici rendono la scarpa indicata per il free running.

Una delle caratteristiche della Nike Free Run Distance è la struttura particolare dell’intersuola. Grazie alla sua struttura a fisarmonica, offre una sensazione di morbidezza superiore a quella di altri modelli della linea Nike Free. Questa scarpa è progettata per aiutare i corridori a migliorare e sviluppare la propria performance.

La suola esterna della Nike Free Run Distance è realizzata sulla base delle tecnologie Nike. La suola è dotata di dettagli tecnici che la rendono resistente e in grado di offrire una trazione elevata. Le scanalature esagonali flessibili e le alette in gomma conferiscono massima flessibilità e morbidezza, ma anche affidabilità.

L’intersuola è realizzata in schiuma morbida, leggera e resistente. Le tecnologie utilizzate per questa scarpa sono combinate per offrire il comfort necessario ad ottenere una migliore performance.

Anche la tomaia di questa scarpa è affidabile e comoda. La tecnologia Flywire è composta da una maglia in grado di garantire un’eccellente traspirabilità e un’aderenza elevata.

Il supporto dell’arco offerto da questo modello è indicato per corridori neutri che hanno bisogno di un sostegno minimo per il controllo della pronazione. L’imbottitura è sufficiente perché il piede dei corridori neutri possa muoversi in modo naturale.
Per quanto riguarda il controllo della pronazione offerto da questa scarpa, la struttura dell’intersuola e della suola, morbida e flessibile, permette al piede di migliorare la tecnica.

La suola esterna è realizzata in gomma al carbonio BRS 1000 con una struttura esagonale. Queste tecnologie rendono la scarpa flessibile, resistente e in grado di offrire una buona trazione per correre su strada.

La Nike Free Run Distance è una scarpa per corse su lunga distanza e per un allenamento confortevole. La struttura e le tecnologie implementate in questo modello sono ideate per farvi correre su lunghe distanze nel modo più comodo possibile.

La durata di vita di questo modello è garantita dall’utilizzo di un materiale in gomma segmentato che aumenta resistenza e trazione.

La larghezza di questa scarpa è indicata per piedi stretti o di media larghezza. Si tratta di un modello che rimane molto aderente al piede. Inoltre, la punta offre uno spazio poco capiente, che ostacola un po’ il libero movimento delle dita durante la corsa.
Le dimensioni di questa scarpa sono indicate per corridori con piedi di lunghezza media. I numeri disponibili vanno da 40 a 47,5 per la versione da uomo e da 38,5 a 46 per la versione da donna.

Il peso di questo modello è di 249 grammi per la versione da uomo (numero 44,5) e di 207 grammi per la versione da donna (numero 42). Si tratta di una scarpa da corsa leggera, indicata per la corsa al naturale.

L’altezza del tallone in entrambe le versioni da uomo e da donna è di 24 mm. Si tratta di un’altezza media, indicata per un allenamento comodo. L’altezza dell’avampiede in entrambi i modelli per uomo e per donna è di 20 mm. Questa altezza aiuta i midfoot strikers, che atterranno con la parte centrale del piede, a correre senza rinunciare al comfort.

Il drop tallone avampiede di questa scarpa è di 4 mm. Si tratta di un modello indicato per corridori che fanno allenamenti regolari, ma non per la corsa veloce. L’ammortizzazione del tallone permette di ottenere un movimento naturale e una corsa comfortevole. L’ammortizzazione dell’avampiede raggiunge un livello alto sia nella versione da uomo che in quella da donna.

La rigidità di questo modello non è elevata. Nonostante sia una scarpa morbida e flessibile, è comunque in grado di offrire una buona stabilità. La stabilità di questo modello è media per entrambe le versioni da uomo e da donna. Le caratteristiche della scarpa permettono al piede di essere stabile in fase di stacco e appoggio.

Il prezzo di queste scarpe nei negozi al dettaglio è di circa 105 euro. Si tratta di un prezzo piuttosto alto per un modello che dovrebbe essere utilizzato per gli allenamenti e per le lunghe distanze. Tuttavia, per via delle sue caratteristiche, è un modello sul quale vale la pena investire.

Offerte Nike

[Voti: 189    Media Voto: 4.7/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, una newsletter che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo.

SCARPE RUNNING
Guida all'acquisto delle migliori scarpe da corsa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Scarpe Running è il supplemento tematico della rivista consumatori indipendente Guida Acquisti che ti aiuta scegliere le scarpe da corsa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.