Migliori scarpe running Hoka One One

Quali sono le migliori scarpe running Hoka One One? Dopo averle testate, ho stilato la classifica dei modelli da corsa più performanti per i piedi dei podisti.

Hoka One One Clifton 8

Pro

  • Peso piuttosto leggero
  • Molto confortevoli
  • Buona aderenza
  • Suola di lunga durata
  • Permette una corsa molto fluida

Contro

  • Linguetta troppo spessa
  • Non adatte per corse veloci
  • Traspirazione poco efficace con alte temperature

Il punto di forza di queste scarpe da running HOKA Clifton 08 è l’estrema comodità, richiedendo solo un po’ di rodaggio per ottenere le massime performance. Il piede viene accolto, avvolto e mantenuto stabile, assicurando movimenti molto fluidi durante la corsa. Un modello adatto anche a piante larghe, mettendo a disposizione un ampio spazio per le dita. Tuttavia, tale aspetto porta come conseguenza un aumento del volume che potrebbe risultare un problema con piedi stretti.

Come anticipato, il motivo principale per acquistare queste scarpe è il notevole comfort. Il merito va attribuito all’intersuola con spessore di 33,7 millimetri sotto i talloni e soletta da 5 millimetri che incrementa la sensazione di morbidezza. Il tutto senza perdere elasticità ed effetto rimbalzo, ovvero qualità che già identificavano la versione 7. Anche la tomaia non è certo da meno in quanto a comodità grazie all’abbondante imbottitura. Devo però sottolineare come tale caratteristica compromette la traspirazione e scalda i piedi in estate o con alte temperature.

La stabilità durante corsa e camminata è garantita da un appoggio molto largo su avampiede (115,5 millimetri) e tallone (96,1 millimetri). Considerando la comodità e le dimensioni dell’intersuola, stupisce il peso di soli 256 grammi. Certo non è un valore paragonabile a modelli super prestazionali da gara, ma rimane un dato alquanto positivo.

Il battistrada è realizzato con gomma piuttosto dura, il che riduce il consumo e consente di percorrere fino a 600 km al netto delle diverse abitudini di corsa. Anche per quanto riguarda l’aderenza non ci sono problemi da evidenziare e assicura un buon grip un po’ in tutte le condizioni. Passando alla linguetta, presenta il solito sistema standard di Hoka a semi soffietto. Una soluzione tecnica che fornisce un ottimo supporto sulla parte superiore del piede e su tutta la zona centrale. Trovo difficile comprendere la scelta costruttiva della linguetta spessa ben 10,8 millimetri, contro i 5,5 millimetri della media. Ciò rende abbastanza complicato stringere i lacci molto stretti, anche se non è poi un’azione indispensabile trattandosi di scarpe per corse tranquille e senza ricerca della massima prestazione.

Ultimi particolari degni di nota riguardano il mantenimento di una buona flessibilità della schiuma dell’intersuola anche con temperature rigide e presenza di elementi riflettenti su entrambi i lati della punta e sul retro del tallone per aumentare la visibilità in condizioni di scarsa luce o di notte.

Secondo la mia opinione, HOKA Clifton 08 è un modello adatto a chi sta cercando una scarpa da running molto confortevole, stabile e con un morbido supporto. Una scelta che consiglio per corse lente anche di lunga distanza e sessioni di recupero, mentre non è la soluzione indicata per effettuare allenamenti veloci a ritmi alti.

Hoka One One Bondi 7

Pro e contro

Hoka One One Elevon

Pro e contro

Hoka One One Arahi 4

Pro e contro

Hoka One One Gaviota 2

Pro e contro

Hoka One One Cavu 2

Pro e contro

Hoka One One Stinson 3

Pro e contro