Migliori scarpe running Brooks

di Andrea Pilotti 20 Febbraio 2019

Quali sono le migliori scarpe running Brooks? Dopo averle testate, la nostra redazione ha stilato la classifica dei modelli da corsa più performanti per i piedi dei podisti.


Brooks Beast 18

Le Brooks Beast 18 sono un modello da allenamento adatto alla corsa su strada, con una struttura ideata per correggere e supportare l’arco plantare, indicate soprattutto per chi presenta problemi severi e pronunciati di iperpronazione. Hanno un peso complessivo di 377 grammi, sia nella versione da uomo che in quella femminile, con un design semplice e due sole combinazioni di colore disponibili. Il battistrada è dotato sul tallone di un rinforzo in HPR Plus, fortemente resistente all’usura, in grado di fornire trazione e proteggere il piede durante l’atterraggio.

Nella parte centrale la suola è in HPR Green, un materiale ecologico e ideale per la corsa sia su superfici asciutte che bagnate, mentre sull’avampiede la gomma Flextra fornisce una maggiore flessibilità. L’intersuola è in Super DNA, una schiuma reattiva e in grado di offrire un notevole rimbalzo. La tecnologia implementata su questo modello permette di assorbire la forza dell’urto, limitando il contraccolpo per il corridore. Per l’iperpronazione la soluzione è rappresentata da inserti aggiuntivi di BioMoGo a tripla densità, che stabilizzano l’arco plantare e la posizione del piede.

La tomaia in mesh ingegnerizzato è compatta e aderente, con una buona ventilazione e un rinforzo sul tallone. La Brooks Beast 18 offre diversi vantaggi, infatti l’ammortizzazione allevia i dolori alle caviglie, mentre la stabilità viene apprezzata anche dai corridori con problemi seri di iperpronazione. Al contrario l’imbottitura è stata ridotta, sono disponibili poche combinazioni e il peso è piuttosto elevato. Nel complesso si tratta di una scarpa confortevole e stabile, sicuramente un netto passo in avanti rispetto al modello precedente.

Brooks Ravenna 9

Le Brooks Ravenna 9 sono un modello progettato appositamente per gli allenamenti frequenti, da utilizzare soprattutto sull’asfalto e sulle superfici lisce, con un supporto stabile per l’arco plantare che riesce a correggere leggeri problemi di iperpronazione. Per quanto riguarda il peso la versione da uomo arriva a 269 grammi, con quella da donna che si ferma a 230 grammi. Il design è elegante e ricercato, con poche variazioni di colore tutte sui toni scuri.

Per il battistrada è stato mantenuto il composto del precedente modello, con una miscela di gomma soffiata e la nuova HPR Plus. La suola risulta abbastanza resistente all’abrasione, con un’aderenza adeguata anche su percorsi leggermente sterrati, ma privi di dislivelli eccessivi. Al centro è presente una zona di transizione, per favorire passaggi rapidi e aumentare la velocità durante la corsa. L’intersuola è in DNA e BioMoGo, il primo irrigidisce la calzatura con l’aumentare del peso, il secondo rende la scarpa più ammortizzata.

La tomaia è piuttosto traspirante, con una buona vestibilità e un rivestimento interno anti-irritazioni. Un inserto collegato alla rete in mesh blocca il piede, una sicurezza aggiuntiva per chi soffre di iperpronazione. Questo modello si dimostra abbastanza veloce, con un peso contenuto e un sostegno valido per l’arco plantare. Qualche difetto sulla larghezza nella zona dell’avampiede, non sempre ottimale. In base alla nostra opinione le Brooks Ravenna 9 sono delle scarpe comode e stabili, ideali per chi predilige la spinta e la velocità.

Brooks Launch 6

Le Brooks Launch 6 sono delle scarpe leggere per gli allenamenti quotidiani, con supporto neutro per l’arco plantare e adatte soprattutto alla corsa sull’asfalto. Sono caratterizzate da un peso di 255 grammi per la versione da uomo, mentre quella da donna si ferma a 227 grammi. Le linee estetiche sono semplici ma gradevoli, con alcune combinazioni di colori tutte su tonalità scure. Il battistrada presenta delle scanalature, per migliorare la presa sul tallone, mantenendo una certa flessibilità durante la falcata.

La suola anteriore ha delle inserzioni meno profonde ma più larghe, aspetto che permette di aumentare le prestazioni per chi vuole spingere. L’intersuola è una miscela di DNA e BioMoGo, con uno strato di schiuma aggiuntivo al di sotto dell’avampiede, una buona ammortizzazione generale e una risposta sempre reattiva. Il lavoro effettuato sulla tomaia invece è stato notevole. È realizzata in mesh ingegnerizzato monopezzo, risulta leggera e abbastanza confortevole, con una protezione adeguata per l’avampiede, una discreta ventilazione e una linguetta più piccola ma sempre ben imbottita.

Questo modello della Brooks vanta una traspirazione di buon livello, un nuovo design, una struttura completamente riprogettata, una vestibilità apprezzabile e un’ammortizzazione in linea con le aspettative. Rimangono da migliorare le dimensioni interne, infatti in alcuni casi risultano strette, tuttavia nel complesso le Brooks Launch 6 delle scarpe affidabili, con un buon rapporto qualità-prezzo, un modello da running neutrale confortevole e piuttosto reattivo.

Brooks Racer ST 7

La Brooks Racer ST 7 è una scarpa leggera da allenamento, rispetto al modello precedente, presenta alcuni miglioramenti a livello della tomaia e della suola. La tomaia è realizzata interamente in mesh, inclusa la linguetta. Questa modifica ha reso la scarpa particolarmente traspirante.

Inoltre, il materiale plastico intorno agli occhielli è stato sostituito con pelle scamosciata. Il nuovo materiale aumenta la comodità della scarpa. La suola continua ad essere full-contact e presenta una profonda scanalatura verticale che va dalla parte centrale del piede all’avampiede.

Tra i punti di forza della Brooks Racer ST 7 ci sono il suo essere adatta sia a corse su lunghe distanze sia ad allenamenti veloci, la capacità di risposta e di far sentire il terreno, il prezzo economico, la trazione su strada. Inoltre, la tecnologia Diagonal Rollbar la rende un modello indicato per gli iperpronatori. Questa scarpa per podisti ha un peso nella media, che risulta essere apprezzato dalla maggior parte dei runner.

I punti deboli di questa calzatura comprendono la scarsa qualità dei lacci, la mancanza di modelli specifici per uomo e per donna e il drop tallone avampiede di 12 mm, che non è indicato per chi appoggia con l’avampiede o con la parte centrale del piede.

La Brooks Racer ST 7 è una scarpa da corsa versatile che offre buon supporto dell’arco e può essere utilizzata sia come scarpa da allenamento, sia come scarpa per le gare o per performance veloci.

Brooks Adrenaline GTS 19

Le Brooks Adrenaline GTS 19 sono delle scarpe per gli allenamenti su strada, in grado di offrire buone prestazioni sia sull’asfalto che su tracciati misti lievemente sterrati. Per i corridori con problemi di iperpronazione offrono un supporto stabile per l’arco plantare, con un peso di 312 grammi per il modello da uomo e 272 grammi per quello da donna.

Il battistrada è costruito in gomma morbida soffiata, una mescola che fornisce una buona aderenza e una protezione discreta contro l’usura. Grazie alle scanalature flessibili la scarpa può flettersi velocemente, seguendo la forma naturale del piede. L’intersuola in DNA e BioMoGo offre un’ammortizzazione di buon livello al di sotto del piede, movimento ripreso all’interno dalla struttura in DNA Loft, con inserti in EVA che assicurano maggiore robustezza e comfort.

La tomaia in mesh ingegnerizzato è abbastanza traspirante, con la tecnologia 3D Fit Print che supporta il piede sull’avampiede e sul tallone. Per migliorare la vestibilità e l’ammortizzazione il colletto e la linguetta sono stati imbottiti. Le Brooks Adrenaline GTS 19 sono un modello traspirante e flessibile, con un sostegno dell’arco plantare migliore rispetto alle versioni precedenti. Al contrario le misure a volte non si adattano perfettamente. Secondo la nostra opinione la qualità della scarpa è elevata, soprattutto per chi presenta difetti di iperpronazione, mentre le dimensioni potrebbero essere più precise.

Brooks Ghost 11

Brooks Ghost 11 è una scarpa da allenamento, ideale per le sessioni di corsa sull’asfalto. Presenta un supporto neutro per l’arco plantare, un design moderno e un’ampia combinazione di colorazioni differenti. Il peso per la versione da uomo è di 309 grammi, mentre quella da donna si ferma a 269 grammi. Il battistrada è composto da una miscela di due tipi differenti di gomma, con un composto più leggero sull’avampiede che assicura una discreta reattività e una certa flessibilità.

Sul tallone è stato inserito un supporto in gomma e carbonio, che ne aumenta la resistenza agli urti e all’usura. L’intersuola è in DNA BioMoGo della Brooks, un materiale già ampiamente sperimentato per questo tipo di calzature, che garantisce un’ammortizzazione adeguata e proporzionale al peso dei corridori. Sui lati sono presenti delle scanalature, per ridurre le tensioni durante la falcata, mentre all’interno il nuovo DNA Loft ha migliorato sia il comfort che la vestibilità.

La tomaia è realizzata in mesh ingegnerizzato, con una copertura leggera e traspirante. Le tecniche di costruzione e tessitura hanno ridotto i problemi di irritazione, con un discreto bloccaggio del piede per evitare movimenti inutili all’interno. I vantaggi di questo modello sono la comodità, l’alloggiamento del piede e la versatilità, tuttavia i lacci sono un po’ corti e la durata potrebbe essere migliorata. Nel complesso le Broooks Ghost 11 sono un modello funzionale e di buona qualità, confortevole e ben ammortizzato.

Brooks Glycerin 16

Le Brooks Glycerin 16 sono scarpe da corsa da allenamento, affidabili e dotate di un design elegante e diverse combinazioni disponibili. Offrono un sostegno neutro per l’arco plantare, un peso di 301 grammi per la versione maschile e 267 per quella femminile, fornendo prestazioni adeguate soprattutto sull’asfalto. Il battistrada è realizzato con un composto di due gomme differenti, per garantire sia una certa flessibilità che una discreta stabilità durante la corsa.

La gomma HPR Plus è resistente, infatti è maggiormente presente sul tallone, per attutire i colli provocati dall’atterraggio, con una trazione che si rivela migliore sulle superfici veloci e leggermente scivolose. L’intersuola in DNA è confortevole e ben ammortizzato, mentre la tomaia a doppia maglia in mesh assicura una traspirazione adeguata. La protezione del piede tutto sommato è buona, con un rivestimento interno che riduce sensibilmente le irritazioni.

Tra i vantaggi delle Brooks Glycerin 16 ci sono sicuramente il comfort, la nuova tomaia completamente ridisegnata, il design e la traspirazione. Qualche svantaggio arriva invece dal prezzo, piuttosto elevato, mentre alcuni corridori potrebbero non apprezzare un sistema di ammortizzazione così morbido. Nel complesso questo modello è reattivo, confortevole ed elegante, un po’ caro ma in grado di fornire prestazioni interessanti.

[Voti: 585    Media Voto: 4.4/5]
Come acquistare a metà prezzo

Per ottenere uno sconto superiore al 50% sul prezzo di listino, la nostra redazione ha sviluppato golden list, un servizio gratuito che ti informa quando i prodotti sono a metà prezzo, guarda un esempio.

SCARPE RUNNING
Guida all'acquisto delle migliori scarpe da corsa
Classifiche - Recensioni - Migliori Offerte
Scarpe Running è il supplemento tematico della rivista consumatori indipendente Guida Acquisti che ti aiuta scegliere le scarpe da corsa, attraverso classifiche, recensioni e offerte dei migliori prodotti sul mercato.