Come scegliere la misura delle scarpe da running?

Data la complessa struttura ossea del piede trovare la scarpa da running che meglio calza ai nostri piedi non è facile. In questa guida illustriamo come dovrebbero calzare, quali sono i pericoli di una misura sbagliata e alcuni consigli per una scelta oculata.

Come devono calzare le scarpe da corsa?

La prima cosa da sapere è che non basta il fattore estetico, innamorarsi di una scarpa da corsa senza averla mai provata non è una scelta saggia. Infatti ciò che dovrebbe determinare la scelta è l’adattamento della scarpa al piede: una scarpa da corsa, per quanto possa sembrare fantastica, se non si adatta perfettamente al piede non ti sembrerà più tale quando dovrai utilizzarla per correre.

Date le centinaia di modelli di scarpe da running e da trail esistenti attualmente sul mercato, puoi scegliere un modello verso il quale indirizzarti, ma non acquistare mai senza prima esserti accertato che il modello stesso si adatti perfettamente al tuo piede.

Ci sono alcuni fattori che è importante prendere in considerazione nel momento in cui si provano delle scarpe da corsa, sia in negozio che a casa. Questi fattori sono:

  • Adattamento dell’alluce: è necessario che ci sia un pollice di spazio tra il tuo dito e la fine della scarpa;
  • Adattamento del dito medio e del tallone: il tuo dito medio e il tuo tallone devono calzare comodi, ma non stretti.

Dopo aver indossato le scarpe per un po’, prima a casa tua (così da poterle restituire più facilmente nel caso in cui non andassero bene) e poi in una delle tue corse, assicurati che non vi siano segnali che indicano che le tue scarpe non calzano come invece dovrebbero, come ad esempio:

  • Formicolio o intorpidimento delle dita dei piedi: ciò indica un insufficiente volume delle scarpe, che sono quindi troppo piccole oppure troppo strette per te. Le scarpe troppo strette, in particolare, possono causare seri problemi ai piedi, quindi bisogna stare particolarmente attenti;
  • Vesciche sopra o tra le dita: in questo caso la scarpa è troppo piccola;
  • Vesciche sull’avampiede: la scarpa è probabilmente troppo larga;
  • Ferite sulle dita: probabilmente le scarpe non sono sufficientemente lunghe.
  • Vesciche ai talloni: se allacciare le scarpe nella maniera corretta per correre non aggiusta le cose, probabilmente la scarpa è troppo larga nella parte del tallone. Sceglierne una più stretta sarà la scelta più saggia.

Se noti qualcosa che non va nelle tue scarpe da corsa, riportale nel negozio dove hai effettuato l’acquisto. Non aspettare troppo però: cambiare scarpe con segni di usura non sarà affatto semplice.

Quando cambiare le scarpe da running

Consigli per acquistare le scarpe da running più adatte a te

La chiave per scegliere un paio di scarpe che calzano bene è ponderare bene l’acquisto. Non importa che tu stia cercando un paio di scarpe da corsa su asfalto oppure un modello da trail per sterrato, se seguirai questi consigli potrai uscire dal negozio con le calzature adatte a te. Innanzitutto, recati in un negozio con una vasta gamma di modelli di scarpe da running e personale specializzato che possa aiutarti nella scelta della calzatura.

Non è necessario fissare un appuntamento, ma chiamare il negozio non è una cattiva idea: puoi infatti scegliere un momento in cui il negozio è meno affollato, oppure il giorno in cui sono presenti i migliori specialisti. Devi sapere che ogni persona ha un piede leggermente più grande dell’altro: al momento di provare la scarpa è quindi importante farlo sul piede più grande, perché sarà quello che soffrirà di più nel caso in cui la scarpa è troppo piccola.

Rivolgiti al personale e parlagli delle tue esigenze: per aiutarti a trovare la scarpa da corsa giusta il personale del negozio ha infatti bisogno di conoscere le tue esigenze. Alcune domande che potrebbe farti sono:

  • Quanto pesi?
  • Sei un amatore o un agonista?
  • Su quale terreno corri?
  • Quante volte a settimana ti alleni?
  • Hai problemi alle articolazioni?
  • Hai infiammazioni in atto?

Dopo averti posto queste domande, dovrebbe accertarsi di come corri attraverso un test dinamico sul tapis roulant. Grazie a una telecamera posizionata dietro il tapis roulant, il venditore potrà monitorare come appoggi i piedi durante la corsa, evidenziando problemi di iperpronazione, supinazione o altro. Determinato l’atteggiamento dei tuoi piedi potrà proporti una serie di scarpe adatte o, in alternativa, una visita baropodometrica presso un centro specializzato, per ottenere delle solette realizzate su misura.

Indossa i calzini con cui hai intenzione di correre. Se porti dei plantari porta anche quelli in negozio, perché influiscono sulla scelta. Recati in negozio a fine giornata: i tuoi piedi si gonfiano durante il giorno, quindi è meglio provare le scarpe quando i piedi si presentano al massimo della loro larghezza. Se vuoi essere più sicuro testa le scarpe dopo una corsa.

I piedi cambiano nel tempo, anche quando si è adulti. Per questo motivo è importante rimisurare il proprio piede prima di andare in negozio, e non fare semplicemente affidamento sul numero dell’ultimo paio di scarpe acquistato. Ad esempio, il numero di scarpe può variare anche a seguito di aumento o perdita di peso, oppure in caso di gravidanza o a seguito di un intervento chirurgico.

Stai attento alla vestibilità del marchio di scarpe che scegli: ogni brand ha una propria vestibilità e un proprio modello di piede. Quindi avrai una migliore calzabilità se il tuo piede si avvicina al modello del brand. In questo caso è bene farsi aiutare da uno specialista, che saprà darti indicazioni precise su lunghezza e larghezza della scarpa più adatta a te.

Come scegliere le scarpe da running